Archivi categoria: Me medesimo.

Toma Halistar

Il tempo passa inesorabile, le distanze si dilatano e tornano pressochè sovrapposte in base all’umore. Ho bisogno di un nemico che conosco, che è umano e vigile, che mi consenta di avere un bersaglio per le mie freccette. Voglio un … Continua a leggere

Pubblicato in Me medesimo., sfoghi e affini | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il prurito irraggiungibile

Non so voi, ma ci sono delle volte in cui sento un prurito, e non so bene dove caspita mi devo grattare. Magari credo parta dal gomito, comincio a grattarmi e scopro che il punto preciso è poco sotto, sull’avambraccio. … Continua a leggere

Pubblicato in Me medesimo. | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Sembrava fosse pioggia ma era grandine al chilo

Appene rientrato a casa dalla spesa settimanale, poggio il sedere sul divano. In televisione una schiera di fallimentari programma d’intrattenimento: intrattengono nulla e deprimono tutto. Salto a pie’ pari il tg, snocciolo canali come pistacchi da aperitivo del sud, leggo … Continua a leggere

Pubblicato in Me medesimo. | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

Attraverso l’universo, perso

Migliaia di parole non dette a schiantarsi, come autobus rossi strapieni di turisti grassi, sul muro di mattoni spessi come isole dell’incomprensione. Ma niente cambierà il mio mondo. Quintali di personaggi vaghi e a tratti fastidiosi per la loro peculiare … Continua a leggere

Pubblicato in Me medesimo., Ritagli di canzoni | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Il 9, gli anziani leggerini e la magia del led giallo

Il 9, a Milano, è un tram che da Porta Genova arriva alla Stazione Centrale, e viceversa. È uno di quei mezzi pubblici di nuova fattura, verde e bianco con la scritta in led gialli, certo meno romantico di un … Continua a leggere

Pubblicato in Me medesimo., Milano | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 5 commenti

Welcome to Tijuana, ovvero il rientro.

Welcome to Tijuana: Tequila, sexo y marijuana. Il rientro a casa è sempre un tema attuale, specie per chi una casa vera non ce l’ha, o non la sente propria. L’appartenenza è una strana condizione: dolce condanna a mantenere radici, … Continua a leggere

Pubblicato in Me medesimo. | Lascia un commento

Buon Compleanno, Ritaglidipensiero .Interiorismi da buttare.

Sono le 2.43 di un lunedì notte che, da circa 163 minuti, è già martedì mattina. Sto sul divano, mentre un ronzio impazzito e sempre più assordante mi avverte che il frigorifero è li, a quindici o sedici passi da me, … Continua a leggere

Pubblicato in Me medesimo., sfoghi e affini | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento