Archivi categoria: Prendimi ma di non-sense stendimi

Vedo Gente

Vedo gente. Gente che tende a rovinarsi con le proprie mani. Figli dei social network, spogliano i propri pensieri nella tristezza di una pagina bianca. Si comportano come quattordicenni davanti alle piccole difficoltà, non ringraziano, ma con arroganza ripetono una … Continua a leggere

Pubblicato in Prendimi ma di non-sense stendimi | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Goffredo, il Game Boy e il deretano della Regina

  Buongiorno, Goffredo. Buongiorno, Sir. Non chiamarmi “Sir”. Non siamo in Inghilterra e, cosa ancora più importante, non sono un “Sir”. Non è lei a decidere se merita o meno l’appellativo di Sir, signore. Ma non la contraddirei mai. Ah … Continua a leggere

Pubblicato in Prendimi ma di non-sense stendimi, Semi-serietà | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Esercizio di riammanamento

Questo caldo sembra non voler andare via. Un po’ come la macchia di un gelato alla fragola su una camicia di lino bianca. Come il ricordo di chi è andato per sempre. Per il pensiero positivo, come la meraviglia di … Continua a leggere

Pubblicato in Prendimi ma di non-sense stendimi | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Icaro

Oggi ho spento il mondo. Mi sono nascosto dietro uno schermo illuminato da una luce finta, non ho risposto al telefono che squillava, non ho dato conto alla fame, alla sete. Oggi mi sono mascherato da Pierrot ma ho versato acqua … Continua a leggere

Pubblicato in Prendimi ma di non-sense stendimi, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

L’uomo muore. E basta.

A una dolce Venere ho imparato a donare montagne col peso di piume al vento, imperturbabile sotto gocce di pioggia bollenti come lava cinerea. Al poster di un cielo ho stellato ho preferito la realtà grigiastra di nuvole di provincia, … Continua a leggere

Pubblicato in Prendimi ma di non-sense stendimi, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento