Archivi categoria: Semi-serietà

Goffredo, il Game Boy e il deretano della Regina

  Buongiorno, Goffredo. Buongiorno, Sir. Non chiamarmi “Sir”. Non siamo in Inghilterra e, cosa ancora più importante, non sono un “Sir”. Non è lei a decidere se merita o meno l’appellativo di Sir, signore. Ma non la contraddirei mai. Ah … Continua a leggere

Pubblicato in Prendimi ma di non-sense stendimi, Semi-serietà | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ripresa

Viviamo in un’accozzaglia di false fantasie di disillusi mondi inattraversabili, costruite per noi da chi vede – o finge di vedere – la realtà, e cerca di tutelarci dallo sfinimento emotivo, come una madre ansiosa e un padre geloso. Edifichiamo … Continua a leggere

Pubblicato in Semi-serietà, sfoghi e affini | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Finali felici…e i percorsi dove li lasci?

La magia è spesso considerata una cosa da bambini. È impossibile che oggi, un adulto sano di mente – con qualche vizietto, sì, ma nulla di preoccupante – ci possa credere, anche solo per un istante, senza sentirsi profondamente stupido. … Continua a leggere

Pubblicato in Semi-serietà, sfoghi e affini | Contrassegnato , , | 2 commenti

C’erano una volta la Mafia, lo Stato ed il cattivo gusto…

C’è una cosa, in Italia, che si chiama cattivo gusto. E c’è una cosa, che in Italia si chiama mafia. C’è persino un’altra cosa, in Italia, però non tutti credono ci sia effettivamente, e si chiama Stato. Quest’ultimo è il … Continua a leggere

Pubblicato in Semi-serietà | Contrassegnato , , , , , , , , , | 1 commento

La bolla, protegge la folla dalla paura di colla, taci e decolla

Mi piacerebbe svegliarmi in una bolla. Protetto da ogni sorta di agente esterno, climatico e non. Protetto da chi mi ferma per strada, con in una mano una cartelletta ed una penna nell’altra, e mi chiede qual è l’ultimo libro … Continua a leggere

Pubblicato in Semi-serietà, sfoghi e affini | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

The Used – Vulnerable: Recensione traccia per traccia

Quando una band colpisce un ragazzino sedicenne dritto in faccia con la potenza di un calcio rotante Chuck Norris, quel ragazzino ne resterà segnato a vita. Questa è la mia storia se si parla dei The Used. Immaginate un ragazzino … Continua a leggere

Pubblicato in Semi-serietà | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

Blink 182 – Neigborhoods: Recensione traccia per traccia

  Ad un solo giorno dall’uscita dell’album, mi ritrovo a volerlo ascoltare e commentare traccia per traccia, sperando di non restare deluso. Eppure qualcosa mi dice che è meglio prendere il tubo XL di vasellina, perchè ‘sto CD mi puzza … Continua a leggere

Pubblicato in Semi-serietà | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti